mese : 08/2017 12 results

Germania: ecco come si compongono e a cosa mirano le due alleanze nazionali contro Facebook e Google

Guidate da due tra i media più grandi a livello nazionale – RTL e Axel Springer – i due movimenti vogliono garantire agli utenti una gestione più semplice dei propri dati online attraverso due modalità di registrazione che danno accesso, con un solo account, a tutti i siti di ognuno dei gruppi di siti

ComScore: in USA quasi metà del tempo speso online è assorbito dalle 5 app più utilizzate

Le app rappresentano il 50% del totale dei minuti trascorsi online, e le prime 5 della lista sono visitate per il 90% del tempo. Più di metà degli utenti non scaricano nessuna nuova app al mese, e questo rende il trend difficilmente reversibile

Publicis Italia è la nuova agenzia creativa globale di Diesel

Il brand di moda ha abbandonato Anomaly Amsterdam dopo 10 mesi, ma la collaborazione tra le due strutture era iniziata 6 anni fa con la campagna “Be Stupid”

I siti di news mainstream iniziano a fare capolino nelle blacklist dei brand: il primo è Fox News

Non è più solo una questione di siti, quanto di contenuti. L’associazione con articoli relativi al terrorismo o al razzismo non è accolta con entusiasmo dai brand, che discutono coi centri media un matching tra contenuto singolo e inserzione. La nuova, nascente, idea di brand safety potrebbe complicare l’erogazione delle ads

L’adblocker di Google sarà attivo dal 2018: gli advertiser chiamati a una rivoluzione di formati

Il browser di Big G, Chrome, monterà un filtro capace di bloccare le inserzioni ritenute fastidiose dalla Better Ads Coalition. È utilizzato dal 54% degli utenti internet mondiali, e questo impone ad editori e advertiser un ripensamento dei formati, specialmente in chiave native

Facebook: la tab per gli show seriali Watch offre già buoni numeri agli editori

Lanciata il 9 agosto è già stata adottata da diversi publisher per il lancio di alcuni format video medio-lunghi a puntate. Tutti riportano una forte crescita dei numeri relativi all’engagement. Intanto il social prepara l’offerta di contenuti originali e in esclusiva

Snap, neanche il Q2 rispetta le attese degli analisti. Sopravviverà a Facebook?

A Wall Street sono delusi dalla scarsa crescita di revenue e utenti giornalieri di Snapchat, ma la società utilizza metriche diverse per valutare il successo. Per esempio le revenue estratte da ogni utente, che sono cresciute e toccano 1,05 dollari

ANA: le agenzie manipolano le gare per la produzione degli spot

Secondo il report “Production Transparency in the U.S. Advertising Industry” le holding partecipano ai bidding process, spesso gestiti da loro stessi, con agenize in house che competono con le cdp indipendenti. Pratiche scorrette di cui gli stessi advertiser sono spesso ignari, la trasparenza è ancora un problema diffuso

La tecnologia della blockchain può risolvere i problemi legati a bot e brand safety?

Il Tech Lab di IAB, GroupM, Nasdaq e molte altre aziende stanno lavorando sull’applicazione delle sue logiche all’advertising in diversi campi. “Non è più l’anno dei dati, ora è l’anno della blockchain”, ha affermato Alanna Gombert, general manager uscente di IAB Tech Lab.

P&G ha tagliato di 100 milioni di dollari il budget per il digital adv. E il business non ha subito alcun danno

La società, nell’ultima trimestrale, ha dimostrato che la pubblicità digitale può essere inefficace e segue una nuova filosofia: “Abbiamo pensato che non vogliamo seguire una formula legata a quanto spendiamo e allo share of voice. Vogliamo invece che ogni dollaro aggiunga valore per il consumatore o per gli stakeholder”