RICERCHE 70 results

AOL “State of Industry Video”: mobile e video, accoppiata vincente

Dai dati globali emersi dallo studio emerge che il 78% dei consumatori mondiali fruisce contenuti video on-line da qualsiasi device quotidianamente. Il 40% degli inserzionisti dichiara di investire in branded video e di voler continuare confermando la qualità dei contenuti come driver di crescita

IAB: Il 44% dei viewer in USA trova l’adv meno intrusivo durante il digital video programming

Secondo una ricerca si è verificato uno shift importante nelle abitudini di fruizione video in America, gli utenti tendono a fruire sempre di più di video streaming digitale, soprattutto in second screen mentre guardano la tv lineare, e hanno un atteggiamento più favorevole e dedicano maggiore attenzione agli annunci, soprattutto se permette loro di avere lo streaming gratis

Infografica: come le fake news hanno cambiato il modo in cui i consumatori vedono i brand

Secondo una ricerca, il pubblico ha sviluppato un nuovo bisogno, quello di “verità”. Per questo i marketer devono lavorare sulla costruzione di rapporti basati sulla fiducia e sull’informazione di qualità

Digital video: la spesa adv a supporto dei contenuti originali è raddoppiata

E’ quanto emerso da un report di IAB che ha rilevato come gli advertiser intendano aumentare la loro spesa adv già cresciuta del doppio dal 2015, da affiancare alle video produzioni digitali ad hoc. Raggiungeranno l’importanza di quelle televisive entro tre anni

I giovani executive non hanno fiducia nelle metriche utilizzate per valutare le campagne. Che ruolo giocherà il video adv?

Viewability e ad fraud sono elementi dati per scontati, l’attenzione dei manager under 30 è dedicata a conversion e clickthrough. La pensano diversamente i manager “più vecchi”, che hanno una considerazione molto diversa in particolare del video adv. Un disaccordo che può portare a una diversa allocazione dei budget

Vevo presenta l’edizione 2017 del “Music Fan report”

Dallo studio internazionale i dati più rilevanti sul consumo di musica, programmi televisivi in diretta e informazioni demografiche di Teenager, Millennials e Gen X

Da sole Google e Facebook valgono il 20% del mercato pubblicitario globale

A rilevarlo è Zenith, secondo cui le due sigle hanno registrato i più elevati livelli crescita. E nel rapporto Top 30 Global Media Owners, Mediaset è l’unica italiana

Mobile trend globali: il nuovo report comScore, “La Piramide dei bisogni del Mobile” 


Dal report emerge come il Mobile rappresenti oltre il 60% dei “minuti digitali” sui mercati a livello mondiale e come nel 2017 i dispositivi mobili rivestano indiscutibilmente il ruolo di strumento digitale primario dei consumatori

La Generazione Z non sopporta il digital adv. La pubblicità che preferisce è al cinema

Uno studio di AdReaction ha definito una classifica di preferenza: il podio è completato da magazine adv e tv, l’ultimo posto in assoluto è occupato dal mobile video

Brand awareness vs lead generation: l’eterna (inutile) lotta

Il tema è complesso e continua a dividere il panorama del digital marketing. Creando, addirittura, differenti scuole di pensiero. Rubrica a cura di Michele Riccio