Francesco Lattanzio | 27 aprile 2016
COMPANY

P&G taglia un quarto del budget dedicato alle agenzie per il 2017

Procter & Gamble ha deciso di risparmiare sui costi di agenzia. Ai piani alti sono pronti a dare una sforbiciata ai budget pubblicitari, e sarà piuttosto pesante, tanto che l’anno prossimo ridurrà la spesa dedicata alle agenzie da 2 miliardi di dollari a 1,5. Ma non è tutto: commentando i risultati dell’ultima trimestrale, il chief financial officer Jon Moeller fa sapere che “c’è ancora spazio per risparmiare dai costi di agenzia altri 200 milioni quest’anno, che reinvestiremo in advertising e sample dei prodotti preferiti dai consumatori”.

Per rendere più efficiente la strategia pubblicitaria, verrà assegnato più spazio al digital e alla creazioni di contenuti engaging sui paid media. La digitalizzazione si espanderà oltre i confini della unit di marketing, integrando la smart automation nei processi produttivi e nella logistica, con l’obiettivo di efficientare tutto il flusso d’azienda.

Nel 2015 sono stati tagliati i rapporti con il 40% delle 6.000 agenzie pubblicitarie e i costi di produzione di circa 370 milioni di dollari, immediatamente dopo il passaggio del media account a Omnicom, sebbene il business relativo alle stoviglie fosse ormai maneggiato con esperienza da Publicis Worldwide.

Nessuna risposta a "P&G taglia un quarto del budget dedicato alle agenzie per il 2017"

    Lascia una risposta