Anna Maria Ciardullo | 13 settembre 2017
CREATIVITÀ | TECNOLOGIA

La famiglia Apple si allarga: benvenuti iPhone 8, iPhone 8 Plus e sua maestà iPhone X

Siamo a settembre, e questo significa che c’è un nuovo iPhone in circolazione.

In realtà, come avevamo già preannunciato, ce ne sono tre, e sono stati i protagonisti del Keynote di Apple sul quale ieri erano puntati tutti i riflettori della Silicon Valley. Il primo a tenersi tra le pareti dello Steve Jobs Teather nel nuovissimo Apple park headquarter.

La company ha dato il via all’evento con un breve monologo audio del suo defunto fondatore Steve Jobs, scomparso quasi sei anni fa. Mi piace sentire la sua voce “, ha detto il CEO Tim Cook, che si è messo in scena. Cook ha parlato un po’ della visione di Jobs per il nuovo campus di Apple Park, e mostrando una foto enorme del suo ex capo sullo schermo, ha detto “oggi e sempre lo onoriamo”.

Le aspettative erano altissime, al decennale della nascita del melafonino non potevano non esserci effetti speciali e Tim Cook non ci ha delusi presentando il tanto atteso iPhone X.

Un device futuristico che innova profondamente la linea degli smartphone dell’azienda di Cupertino, aprendo una nuova linea di oggetti del desiderio e una vera e propria nuova era per Apple. Oltre a X, arrivano iPhone 8 e 8 Plus, una nuova Apple tv 4k con supporto Hdr e un Apple Watch (serie 3) con rete cellulare autonoma.

Iphone X: lo smarphone che guarda al futuro

Si pronuncia “ten”, celebra i 10 anni dal primo iPhone lanciato da Steve Jobs e, come previsto, è la novità più importante: “siamo qui per presentare un prodotto che rivoluzionerà la tecnologia smartphone per i prossimi dieci anni” annuncia Cook. Ed ecco comparire l’immagine del nuovo Iphone X, un device a tutto schermo impossibile da descrivere senza usare superlativi: come “Super Retina Display” il nome del suo schermo 458 Ppi con tecnologia Oled, Hdr, True Tone da 5,8 pollici.   Confermata anche la tecnologia Face ID, che attraverso le reti neurali e il machine learning può effettuare il riconoscimento del volto per sbloccare il telefono. Ecco come funziona: un nuovo sistema di videocamera “TrueDepth” – che include una videocamera a infrarossi, un illuminatore flood, una videocamera frontale e un proiettore a punti – rileva il viso, scatta un’ immagine IR e utilizza più di 30.000 punti IR per modellare il viso. Il primo “motore neurale” di Apple – hardware specializzato per algoritmi di machine learning – elabora le informazioni. E voilà; il tuo telefono si dovrebbe sbloccare, anche se cambi l’ acconciatura o metti gli occhiali. Dalla stessa tecnologia sono nate anche le nuove Animoji, emoticon che cambiano espressione leggendo quella sul volto dell’utente.​

Apple ha anche lavorato con Snapchat su nuovi filtri facciali alimentati dall’augmented reality. Senza pulsante home (anche questa news alla fine è stata confermata) Apple ha apportato alcune modifiche piuttosto importanti all’user experience dell’ iPhone. Per riattivare il telefono, è possibile toccare lo schermo. Se si desidera andare alla schermata iniziale dell’ iPhone X, è necessario scorrere verso l’ alto dalla parte inferiore dello schermo. La doppia fotocamera di iPhone X include una doppia stabilizzazione ottica dell’immagine e flash “quad-LED”, 12 MP con grandangolo e teleobiettivo, zoom ottico e zoom digitale fino a 10x. I risultati sono assicurati, anche nel comparto video: video a 4K in 24 fps, 30 fps o 60 fps, a vostra discrezione. Possibile anche l’utilizzo dello slow motion, che porta il frame rate sui 1080p fino a 120 fps o 240 fps. Possibile anche registrare semplicemente in full HD a 1080p, in questo caso con scelta tra 30 o 60 fps.

Il device sarà disponibile in due colori,  grigio e argento, con una “perlescenza” sul vetro. La sua batteria durerà 2 ore più a lungo di iPhone 7. Supporterà la ricarica wireless Qi, anche tramite un nuovo accessorio “AirPower” – il prossimo anno – in grado di caricare contemporaneamente iPhone X, Apple Watch Series 3 (di cui vi parleremo tra un attimo) e gli AirPods (con custodia di ricarica wireless opzionale) sullo stesso tappetino. iPhone X sarà in vendita a partire dal 3 novembre con un prezzo iniziale di il nuovo top di gamma della Mela ha un prezzo di 1.189€ per il taglio da 64 GB, questo il prezzo minimo per “Il miglior iPhone che abbiamo fatto fino ad ora, con le migliori tecnologie disponibili, lo smartphone del futuro – come insiste Tim Cook. Mentre per portare a casa 256 GB si dovranno sborsare 1.359€.

iPhone 8 e iPhone 8 Plus

Insieme al nuovo modello di punta sono stati presentati anche i due entry level: iPhone 8 da 4,7 pollici e iPhone 8 Plus da 5,5 pollici. Apple ha, dunque, saltato l’aggiornamento “S” per iPhone 7,  svelando un design “nuovo” che, tuttavia, sembra esattamente come l’ iPhone 7 e 7 Plus. Con uno schermo migliorato, più vivido, “true tone”, telecamere migliori e chip più veloci, sarà disponibile in tre colori, silver, space grey e il nuovo gold e il corpo del cellulare è in vetro anche nella parte posteriore il tutto sigillato per impermeabilizzare.

Il nuovo vetro posteriore permette di sostenere la ricarica wireless. Apple utilizzerà lo standard di ricarica Qi, che aziende come Ikea e Belkin già supportano. “Si tratta di un grande passo in avanti”, ha detto Tim Cook. Sul palco anche  Philip Schiller, senior vice president of worldwide marketing, che ha parlato del nuovo processore A11 Bionic, che sarà il 70% più veloce di A10, quello montato su iPhone 7, e delle caratteristiche del nuovo telefono. Ci troviamo insomma di fronte ai soliti aggiornamenti con passaggio alla generazione successiva delle tecnologie, che hanno sempre caratterizzato gli smartphone marchiati S da Apple. A minare questa logica troviamo solamente una cosa: il prezzo di questi due modelli. In Italia, iPhone 8 si acquisterà con 839€ in taglio da 64 GB, mentre con 1.009€ in taglio da 256 GB. Immaginerete che non va affatto meglio con il più prestante iPhone 8 Plus, che vi chiede di sborsare 949€ per il modello da 64 GB e 1.119€ per quello da 256 GB. Ma non conviene a sto punto comprare la versione X per “pochi” euro in più? Probabilmente il team di marketing della mela ha fatto lo stesso (furbo) ragionamento.

 

Nuove app in augmented reality

Tra le novità più attese è stato annunciato anche il nuovo sistema operativo iOS 11, compatibile per iPhone (a partire dal 5 S), iPad e per l’ultima generazione di iPod Touch. Tra le nuove funzionalità iOS presenta una nuova app File, che consente finalmente di sfogliare liberamente i file presenti nel vostro dispositivo, così da tenerli tutti sott’occhio. Inoltre, è stato implementato un multitasking su più finestre molto più facile da gestire, oltre alla possibilità di utilizzare la tastiera con una sola mano. Migliora anche Siri, che fornirà risposte più naturali e potrà anche dare consigli musicali.

 

Il fiore all’occhiello, però, è probabilmente rappresentato dal grande interesse di Apple per la realtà aumentata, alcune demo hanno offerto uno sguardo a ciò che sta arrivando, compresi alcuni giochi e servizi. In un AppStore rinnovato nel design, troveremo infatti tantissime nuove app che proveranno a cambiare la vita di tutti i giorni, fornendoci informazioni in tempo reale sui giocatori e la partita mentre siamo allo stadio, consentendoci di provarci addosso un nuovo tatuaggio, o magari semplicemente di giocare nella nostra città. L’idea di Apple è quella di un mondo dove i confini tra reale e digitale saranno sempre più sfocati e le informazioni sempre più accessibili. Cook ha detto che l’AR potrebbe risultare significativa quanto lo smartphone stesso, e alcuni analisti si aspettano che spinga centinaia di miliardi di dollari extra nelle vendite di dispositivi nei prossimi anni.

 

Le altre novità: al polso e sullo schermo tv

Come anticipato dai rumors la famiglia di dispositivi Apple si allarga anche con un nuovo elemento: Apple Watch 3. Il nuovo smartwatch oltre a segnalarvi messaggi, mail e notifiche ha rinnovate capacità di assistenza durante l’attività sportiva, oltre ad un nuovo processore che consente a Siri di rispondere alle vostre domande direttamente sul polso. Sarà inoltre possibile caricare sull’orologio le playlist musicali preferite, oltre che tenere traccia mediante GPS dei percorsi e delle altezze raggiunte durante l’attività sportiva. Inoltre, è resistente all’acqua e alla polvere. Ma la vera grande novità è che ha una connessione cellulare integrata, il che significa che puoi rimanere connesso alle chiamate, accedere alle informazioni su Internet e trasmettere in streaming Apple Music senza il tuo telefono nei paraggi, utilizzando lo stesso numero.

Infine, al keynote di ieri è stata presentata la nuova Apple TV 4K. Naturalmente, offre la possibilità di vedere contenuti in 4K HDR, tra cui quelli di Netflix, di RaiPlay e di Serie A Tim. Saranno anche proposti numerosi film recenti con risoluzione 4K e qualità dell’immagine HDR per la vividezza dei colori, mentre il telecomando Apple TV Remote oltre ai tasti avrà una superficie touch.

Ci era stato preannunciato dai rumor un keynote ricco di contenuti e così è stato. Siamo curiosi di scoprire in che modo iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X riusciranno ciascuno a ritagliarsi una specifica fetta di mercato. Interessante anche il rinnovato interesse di Apple per la realtà aumentata, che ha grandi potenzialità ancora inespresse: con addosso gli occhi della casa di Cupertino (e quelli già dichiarati di Microsoft), potremmo finalmente vederla in azione in ambiti che magari non avremmo nemmeno immaginato.

author-avatar

Content Editor

Nessuna risposta a "La famiglia Apple si allarga: benvenuti iPhone 8, iPhone 8 Plus e sua maestà iPhone X"