Rocca Antonella | 11 aprile 2017
MEDIA

Streaming video: Netflix si aggiudica il 75% di viewership ma la concorrenza cresce

Netflix raggiunge ormai il 75% degli utenti di video streaming negli Stati Uniti. Lo rivela una ricerca rilasciata nei giorni scorsi da comScore, che sottolinea altresì un aumento della concorrenza da parte di YouTube e di Amazon Prime Video.

I numeri

Più del 53% di tutte le abitazioni statunitensi con una connessione wi-fi, ricorre almeno a un servizio di streaming domestico. Di queste, il 75% delle sottoscrizioni è rappresentata da Netflix, mentre crescono YouTube, con il 53%, nonché Amazon Prime Video al 33%. Hulu conquista il 17%, mentre i servizi minori quote ben più ridotte. Il dato, da intendersi come aggregato, è stato rilevato a dicembre quando in Usa le abitazioni connesse via wi-fi a contenut di video streaming attraverso uno di questi servizio OTT erano 49 milioni. Attualmente sono 11 i servizi di streaming che raggiungono più di un milione di case al mese.

Gli spettatori, in particolare, si rivelano una popolazione di utenti particolarmente attiva: il ritorno medio sulle piattaforme è di circa 19 giorni al mese, per un totale di 2.2 ore al giorno. Il picco si raggiunge con le ore di prime time, mentre gli stessi utenti tendono a rinunciare alla tv via cavo in favore dei servizi di streaming, sebbene le tempistiche di fruizione non siano cambiate.

Netflix e Amazon

Netflix raggiungere un risultato migliore rispetto ai competitor, ma in termini di ore fruite si colloca in seconda posizione. Il colosso infatti raggiunge 28 ore al mese di visione media, battuto da Sling TV del network Dish, a 47 ore medie ogni quattro settimane. Questo perché il servizio offre un’esperienza simile alla tv via cavo, con una programmazione analoga e la possibilità di rivedere gli show persi. Il principale competitor di Netflix, Amazon Prime Video, ha invece visto innalzarsi i suoi sottoscrittori soprattutto grazie al successo di Fire TV Stick, il dongle HDMI da collegare al televisore per trasformarlo in un hub di intrattenimento domestico. E sebbene Amazon sia primo nello streaming sui device proprietari, Netflix conquista tutti gli altri dispositivi, dai set-top-box Roku alle console di gaming, passando per Chromecast e molti altri.

author-avatar

This author has not supplied a bio yet.

Nessuna risposta a "Streaming video: Netflix si aggiudica il 75% di viewership ma la concorrenza cresce"