Francesco Lattanzio | 13 dicembre 2017
MERCATO

Editoria: Google porta più traffico di Facebook sulle property dei publisher

Per generare volumi ancora più significativi, gli editori si affidano a strategie sviluppate sulle piattaforme in cui si concentra maggiormente l’utenza. I social media e i motori di ricerca diventano quindi uno strumento fondamentale per le fortune dei publisher, con Facebook e Google che si sfidano anno dopo anno sul terreno del referral traffic.

Google ha avuto un lungo predominio prima di essere scalzata da Facebook. Ma ora è tornata a comandare questo segmento. Nel corso del 2017, dunque, il motore di ricerca è diventata la maggiore fonte di external page view per gli editori, stando a quanto dicono i dati di Parse.ly – raccolti su 2500 publisher tra cui WSJ, Time, Mashable e Huffington Post. A gennaio Facebook provvedeva al 40% del traffico esterno diretto alle property degli editori, ma poi è sceso al 26% segnando un -25% rispetto allo scorso anno. Contemporaneamente, Google ha iniziato l’anno aggiungendo al traffico sul sito degli editori un ulteriore 34%, per aumentare fino al 44% riportando una crescita del 17% sul 2016.

 

 

Cosa è successo?

Facebook sta aggiornando con costanza l’algoritmo del newsfeed e ogni cambiamento apportato ha effetto sugli editori. Nell’ultimo anno, per esempio, il social ha modificato l’algoritmo in modo da dare priorità ai post degli amici, penalizzando quelli dei publisher. Gli Instant Articles, il servizio della piattaforma social che ospita i contenuti editoriali e permette un caricamento molto veloce da mobile, hanno perso importanza, mentre le AMP – una funzione molto simile offerta da Google – hanno acquisito una considerazione sempre maggiore. Inoltre, i video caricati direttamente su Facebook hanno priorità sui link alle web story dei publisher. In generale, comunque, il social predilige contenuti caricati direttamente sulla piattaforma ai link esterni.

Nessuna risposta a "Editoria: Google porta più traffico di Facebook sulle property dei publisher"