Patrizia Chiari | 19 aprile 2017
RICERCHE

Mobile trend globali: il nuovo report comScore, “La Piramide dei bisogni del Mobile” 


La società di misurazione comScore ha diffuso oggi il report internazionale sul mobile per il 2017 dal titolo “La Piramide dei bisogni del Mobile”. Questo nuovo report traccia l’evoluzione globale di smartphone e tablet e come questi siano diventati indispensabili nella vita quotidiana dei consumatori. Il rapporto utilizza dati mobile e multi-piattaforma provenienti da 9 mercati internazionali (USA, Canada, Regno Unito, Spagna, Italia, Brasile, Messico, Cina e Indonesia) per dimostrare tendenze di pubblico e di consumo, insieme a differenze locali nel panorama digitale. Il concetto di “mobile first” non è più un’esclusiva di aziende e consumatori orientati alla tecnologia, ma rappresenta ormai la realtà per un numero crescente di utenti di internet, che oggi trascorrono la maggior parte del proprio tempo online su smartphone e tablet. Anche se dominante, la quota di audience e tempo speso sui dispositivi mobili non è equamente distribuita tra categorie, segmenti demografici e aree geografiche. I singoli mercati internazionali seguono percorsi di evoluzione digitale in cui si combinano influenze globali e locali. Il report, passa in rassegna i bisogni umani come illustrati dalla “Piramide dei bisogni di Maslow”, mettendoli in relazione con i dati di utilizzo del mobile. Mostrando come gli utenti mobile abbiano una piramide di bisogni digitali che guidano i loro consumi su tali piattaforme.

“La quota dominante del tempo digitale rappresentato dal mobile a livello globale evidenzia la necessità di una misurazione in grado di catturare tutte le forme di attività su questi dispositivi,” dichiara Will Hodgman, vice president of international di comScore. “Questo report sottolinea l’importanza della demografia, del consumo di app e delle tendenze comportamentali specifiche per paese che gli editori, gli inserzionisti e le agenzie necessitano di valutare in modo efficace per l’audience mobile in un mondo multi-piattaforma. Siamo entusiasti di espandere questa precisa misura per Mobile su un numero ancora maggiore di mercati durante il 2017”.

Il report, basato su dati provenienti dalla suite di soluzioni mobile e multi-piattaforma di comScore, copre le tendenze chiave del Mobile, tra le quali l’utilizzo di app, la demografia e l’accesso multi-piattaforma su categorie come – tra le altre – Social Media, Dating, Retail, Banking e Travel.

Alcune delle evidenze chiave contenute in ‘La Piramide dei bisogni del Mobile’:

–       I dispositivi mobili rappresentano oltre il 60% di tutti i minuti digitali in tutti i 9 mercati studiati, e fino al 91% del totale in Indonesia.

 

–       Le App dominano il tempo speso per smartphone e tablet, rappresentando oltre l’80% dei minuti via mobile in tutti i mercati studiati.

 

–       La quota di consumatori che abbandonano il desktop varia sensibilmente a seconda del luogo: dal solo 7% del Regno Unito, fino al 70% dell’Indonesia. Il pubblico Mobile-Only comprende sorprendentemente utenti appartenenti a tutte le fasce demografiche.

–       Il comportamento sui Social Media si è spostato verso i contenuti. In Spagna, la condivisione di link a siti web è cresciuta dell’11% nel 2016, rispetto ad un calo del 3% nella pubblicazione di status personali.

–       La comodità del Mobile ha fatto sì che le audience per le categorie ad alto valore – come quelle Banking e Travel –  abbiano superato i problemi di sicurezza fino a sorpassare il desktop in molti mercati.

–       La classifica delle Top App è dominata da grandi player internazionali, ma le differenze locali hanno un impatto. App di messaggistica come WhatsApp, Facebook Messenger, Wechat, QQ, Instant Messenger e Line, rappresentano quasi 1 minuto su 7 per alcuni mercati non statunitensi, e hanno portato a un calo della messaggistica SMS standard.

 

Cosa significa per advertiser e agenzie

Un’audience che rafforza la sua presenza sulle app deve suscitare nuove considerazioni per le tradizionali campagne display, ma la dimensione delle stesse audience su app apre nuove porte a partnership e soluzioni creative. Le quote per segmenti demografici e di tempo speso su dispositivi mobili necessita di una comprensione allo stesso tempo olistica e granulare, per poter sfruttare e pianificare correttamente le campagne su dispositivi mobili e in combinazione con altri media. Inoltre, le aziende dovranno iniziare a considerare la crescita delle audience mobile only, per capire come queste possano essere raggiunte all’interno di un reach multipiattaforma e di obiettivi di frequency.

author-avatar

This author has not supplied a bio yet.

Nessuna risposta a "Mobile trend globali: il nuovo report comScore, "La Piramide dei bisogni del Mobile" 
"