Redazione 360com | 18 settembre 2017
RUBRICHE

Branding, design e recruiting: The Story Group per Prysmian Group

Contenuto a cura di The Story Group – Nati per raccontarti:

 

Prysmian Group è una public company erede della centenaria tradizione di Pirelli Cavi e Sistemi, leader mondiale nel settore di cavi per energia e telecomunicazioni, e rappresenta una delle collaborazioni più durature di The Story Group – Nati per Raccontarti, essendo iniziata nella primavera 2012 con l’inizio delle pubblicazioni del magazine aziendale Insight, ora giunto al suo ventiduesimo numero.

Una partnership che ha visto il nostro gruppo coinvolto in numerose attività nel corso degli anni che hanno rafforzato la nostra conoscenza delle attività, della sua cultura aziendale e delle prospettive di sviluppo di Prysmian Group all’interno di un settore centrale nel processo di digitalizzazione e di implementazione della tanto attesa industria 4.0.

Di questa lunga collaborazione ne parliamo con Elisa, senior designer di Cabiria BrandUniverse, e Michele, esperto di comunicazione interna in Lifonti & Company.

Cominciamo però dal principio, vale a dire dalle caratteristiche richieste ad un’agenzia di comunicazione chiamata a lavorare per un’azienda di scala globale, presente in 50 paesi con 82 fabbriche attive.

Risponde Michele “E’ una grande sfida, che richiede la padronanza di molti linguaggi della comunicazione: non solo storytelling, design e videostrategy, ma soprattutto la capacità di tradurre le iniziative di un gruppo di queste dimensioni in contenuti ingaggianti e adatti ai una molteplicità di canali, capaci di interessare un pubblico molto più ampio rispetto a quello dei lavoratori e dei professionisti del settore”.

A proposito del magazine aziendale, sottolinea Elisa, “Insight nasce come una newsletter per gli azionisti e i clienti ed evolve come un vero e proprio magazine a tutto tondo distribuito in tutto il mondo, progettato con un design esclusivo, una gabbia studiata ad hoc per renderlo più appealing”. Uno strumento di informazione che diventa una piattaforma di racconto e dialogo con gli stakeholder aziendali, trasmettendo il profilo di un’impresa innovativa e aperta agli stimoli esterni.

Negli ultimi anni, tuttavia, è emersa in modo sempre più significativo l’importanza del digitale, sia per quanto riguarda l’offerta Prysmian che per le modalità di fruizione dei contenuti aziendali; riprende Michele: “Proprio per questa ragione, da inizio 2017, abbiamo avviato un’attività editoriale finalizzata alla creazione di storie, consultabili sul nuovo sito internet corporate di Prysmian: un pilastro importante del nuovo ecosistema digitale dell’azienda, che permette al Gruppo di mostrare la propria innovatività anche dal punto di vista della comunicazione esterna. Anche in questo caso, l’apporto di Cabiria è fondamentale nella scelta del tratto stilistico delle storie da noi scritte, in modo da trasmettere agli utenti un’esperienza completa e coerente”.

Riprende Elisa con un sorriso: “In Cabiria conosciamo bene il brand Prysmian, oltre a Insight abbiamo curato molti altri progetti come per esempio quello de L’Italia mostra la sua vera fibra, sviluppato nel 2015, una campagna per comunicare il Gruppo come unico produttore di fibra ottica in Italia e partner del Paese per la diffusione della banda larga, campagna che abbiamo declinato in maniera coerente su molti formati, un lavoro di design trasversale di ampio respiro”.

Qui entra in gioco la sfida del designer che deve mantenere la forza del messaggio per ogni formato e la riconoscibilità della campagna “la creatività con il gioco visivo dello spaghetto-fibra si prestava per uno sviluppo verticale” riprende Elisa “con il visual come eroe della campagna, è stata una bella sfida doverlo celebrare in dimensioni piccole, tagliato, in orizzontale, sempre con l’obiettivo di essere coerenti e non perder impatto, ci tenevamo molto e il risultato ci ha soddisfatti”.

Tra nuovi progetti avviati nel corso dell’anno in corso da The Story Group – Nati per Raccontarti per Prysmian Group c’è la campagna Make It, finalizzata all’assunzione in tutto il mondo di oltre 50 ingegneri con almeno 3 anni di esperienza nel settore dei cavi, condotta principalmente attraverso i social network Facebook e Linkedin.

Visual per la campagna 2017 di awareness sulla CPR

“Questa proposta intendeva portare Prysmian all’avanguardia anche dal punto di vista del recruiting. Il nostro concept immaginava il percorso di assunzione come l’instaurazione di una relazione tra l’azienda ed il suo possibile pubblico, utilizzando i social come strumento primario nel coinvolgere il pubblico di riferimento dell’azienda e nell’invitarli a candidarsi”, ci spiega Michele. “La novità di questo progetto stava nel fatto che, se Linkedin ha una sua stretta relazione con la ricerca di un nuovo posto di lavoro, lo stesso non si può (ancora) dire di Facebook, piattaforma che ci ha visto varare una campagna per così dire ‘pioneristica’ ma capace di ottenere ottimi risultati in termini di awareness e riconoscibilità della marca”.

In questa campagna The Story Group ha supportato Prysmian Group in un ampio novero di attività. Lifonti & Company ha scritto gli articoli e le storie e ha curato la diffusione sui social network, gestendo sponsorizzazione e targettizzazione, mentre la terza realtà del Gruppo, Social Content Factory, ha concepito e prodotto i contenuti video di supporto.

Cabiria BrandUniverse ha ideato e curato il design della campagna, compresi gli adv, i visual e la landing page del sito www.prysmiangroup.com. In un progetto diretto al reclutamento di professionisti in un campo molto specializzato, la relazione tra le attività di design e quella di creazione di contenuti è stata centrale: “Quello che dovevamo trasmettere attraverso le immagini era la leadership del brand e le grandi sfide che ogni candidato avrebbe potuto affrontare in Prysmian. Per questo, lato visual, abbiamo scelto un soggetto capostipite forte e d evocativo e altre immagini delle milestones dell’azienda in tutto il mondo: dalla cablatura sottostante l’Hudson River a New York alla stesa della banda larga su tutto il territorio australiano, per citarne due”, sottolinea Elisa. Le fa eco Michele “anche la tagline di tutta la campagna, ‘are you ready to step to the challenge’, era pensata per stimolare gli ingegneri a fare un passo in avanti nella loro carriera unendosi al team Prysmian. Dobbiamo aggiungere che questa scelta è stata molto fortunata anche grazie alla profondità e al valore dell’offerta di Prysmian, che indirizza i nuovi assunti in un percorso biennale di training-on-the-job difficilmente eguagliabile”.

Un progetto complesso e stimolante, che ha incoraggiato la creatività di ciascuna delle realtà di The Story Group nel trovare nuovi canali e nuove modalità di dialogo tra l’azienda, i suoi dipendenti (alcuni dei quali assunti nelle precedenti edizioni della campagna Make It) e i possibili candidati ad una carriera nel gruppo. “Bisogna infatti sottolineare che, sebbene Prysmian Group sia a tutti gli effetti un’azienda BtoB, quando lancia progetti di recruitment si deve comportare come una BtoC, perché sta di fatto comunicando le ragioni per cui i lavoratori dovrebbero sceglierla rispetto a competitor o ad altre aziende del campo tecnologico.” Una sfida anche per The Story Group, e non solo per gli ingegneri chiamati ad entrare in Prysmian: “ci siamo accorti, già in fase di progettazione, che il tema di questa campagna non poteva essere solo l’offerta lavorativa, ma la vita aziendale nel suo senso più ampio: un ecosistema di persone impegnate in diverse attività e portatrici di diverse esperienze, sotto lo stesso tetto”.

Tra i risultati ottenuti durante la campagna Make It vanno segnalati l’alto livello di visibilità ottenuto dal brand e di engagement dei contenuti proposti, con un conseguente aumento di visitatori al sito internet e una crescita considerevole di follower su entrambe le piattaforme. La campagna ha portato ad un totale di candidature raccolte superiore alle 7.000.

Accanto alla campagna Make It, Prysmian ha coinvolto The Story Group in un più approfondito lavoro di employer branding, integrato nella parallela trasformazione digitale della società. “Per Prysmian Group stiamo fornendo contenuti editoriali, branded content e nuovi format di approfondimento sulla diversity (come ad esempio il video SidebySide, creato da Social Content Factory e disponibile sul sito globale). A questo lavoro editoriale si affianca anche una nuova strategia di pubblicazione dei contenuti sui social network, accompagnati da visual originali e mirati all’engagement dell’audience aziendale verso i progetti e le innovazioni che le soluzioni Prysmian permettono anche nella nostra vita di tutti i giorni”.

Interviene Elisa: “Ne abbiamo seguite altre di campagne Prysmian, con varie tematiche, dallo scorso giugno insieme a Lifonti & Company, per esempio quella di awareness sull’importanza della sicurezza in tema edile, con la nuova regolamentazione europea sui prodotti da costruzione (CPR) che si è sviluppata principalmente sul digitale (sito internet, Facebook e Linkedin) ma anche sugli strumenti di comunicazione più classici come l’adv, brochure e newsletter, per i quali abbiamo curato il design ed i contenuti, lavorando sul concetto di safety ”.

The Story Group per Prysmian

tre creatività sviluppate da The Story Group per Prysmian: un frame del video SidebySide, il magazine Insight e la campagna “L’Italia mostra la sua vera fibra”

Una collaborazione, quella tra Prysmian e The Story Group, che si è via via ampliata a coprire diversi ambiti dell’attività aziendale, rafforzando l’approfondita conoscenza dell’azienda da parte del nostro gruppo, con interessanti ricadute anche sulla sinergia interna tra le realtà della nostra agenzia.

“Un lavoro che può essere compiuto in modo efficace solo padroneggiando tutte le sintassi contemporanee, dal design, al video e alla parola, per offrire una proposta di storytelling ampia, diversificata e coerente” conclude Michele “anche perché, utilizzando gli strumenti digitali, la classica distinzione tra BtoB e BtoC viene di fatto superata. Qualunque sia il tuo ambito aziendale, infatti, le persone rimangono il principale destinatario della tua comunicazione, con le loro emozioni, le loro passioni e le loro culture di riferimento. E’ a loro che bisogna parlare, soprattutto quando si è un riconosciuto leader internazionale nel proprio settore”.

Ringraziando Elisa e Michele per averci raccontato le case history relativa al Gruppo Prysmian, vi invitiamo a seguirci tra due settimane per la prossima puntata di JOBS from the Story Group!

author-avatar

This author has not supplied a bio yet.

Nessuna risposta a "Branding, design e recruiting: The Story Group per Prysmian Group"